Dott. Luca Buzzonetti, Oculista Roma, Cura, Intervento Glaucoma

Descrizione della malattia: Il glaucoma è una malattia dovuta ad uno squilibrio tra produzione ed eliminazione di un liquido, l'umore acqueo, che viene prodotto all'interno dell'occhio, ma che non viene eliminato nella medesima proporzione. Le difficoltà di "scarico" dell'umor acqueo possono essere determinate da cause differenti: congenite, traumatiche, farmacologiche (terapie sistemiche a base di cortisonici), ecc. Tuttavia, nella maggior parte dei casi la familiarità gioca un ruolo fondamentale: infatti così come avviene per molte altre parti del nostro corpo e per vari aspetti del nostro carattere, anche gli elementi strutturali del nostro occhio possono ereditare delle caratteristiche presenti nei nostri genitori, nonni o bisnonni. Quindi può accadere che quelle parti dell'occhio deputate alla così detta idrodinamica oculare (produzione e fuoriuscita dell'umore acqueo) siano meno efficienti, determinando così una sorta di accumulo del liquido che comporta una "pressione" particolarmente dannosa per le fibre del nervo ottico. Negli anni, in mancanza di una adeguata terapia, l'aggravarsi del danno può portare anche alla cecità.

Come accorgersi della malattia: La forma più diffusa di glaucoma è spesso asintomatica e viene riscontrata tramite visita oculistica. Come accertarsi della malattia: Tramite visita oculistica ci si può accertare della presenza e della gravità del glaucoma. In caso di soggetti con familiari affetti da glaucoma è sempre consigliabile un accurato screening per il glaucoma che deve consistere in una visita completa con misura della pressione intraoculare, una pachimetria corneale, un esame computerizzato del campo visivo ed un esame delle fibre del nervo ottico. Come curare la malattia: Fortunatamente oggi abbiamo a disposizione sistemi che favoriscono una diagnosi precoce e farmaci che nella maggior parte dei casi, soprattutto quando la diagnosi è precoce, consentono un buon controllo della malattia. La terapia varia dalla somministrazione di farmaci all'intervento di chirurgia o chirurgia laser. Lo scopo della cura farmacologica è quello di regolare la pressione intraoculare e, in parte, ripristinare un corretto flusso sanguigno a livello della testa del nervo ottico.

Glaucoma

Operazione intervento glaucoma

Quando, nei casi di glaucoma, le terapie farmacologiche e laser non danno risultati soddisfacenti nell'abbassamento della pressione intraoculare, si interviene tramite operazione chirurgica. Si interviene quindi tramite trabeculectomia o intervento filtrante. La trabeculectomia consiste nella creazione di una sorta di valvola di sfogo che consente al liquido all'interno dell'occhio di sfociare in una zona adiacente e diminuire così la pressione intraoculare. Tale valvola viene creata asportando una parte di tessuto dalla superficie del bulbo oculare. Il glaucoma congenito rappresenta ancora oggi una “sfida” difficile, che non può essere improvvisata da chi non è abituato a trattare piccoli pazienti.

glaucoma

Laser Iridotomia - Yag laser

La iridotomia laser viene utilizzata nella cura di glaucoma. La terapia Yag laser viene effettuata nei casi di glaucoma ad angolo chiuso. lo Yag Laser crea un piccolo foro nello spessore dell'iride, in modo da mettere in comunicazione la camera anteriore e quella posteriore. Tale foro favorisce la normalizzazione della pressione intraoculare in quanto consente al liquido all'interno al bulbo di fluire attraverso le due camere.