Dott. Luca Buzzonetti, Oculista Pediatra Roma, Chirurgia refrattiva, Laser PRK, Laser Miopia, Ipermetropia, Astigmatismo

La PRK è una procedura di chirurgia refrattiva che viene effettuata in anestesia topica, cioè istillando solo un collirio come anestetico, utilizzata per la correzione di miopia, ipermetropia e astigmatismo. L'intervento dura pochi secondi ed il paziente non avverte alcun tipo di fastidio. Il laser ad eccimeri cambia la curvatura della cornea, una lente naturale graduata, modificandone la gradazione, grazie alla fotoablazione, una vera e propria mini evaporizzazione, di pochissimi millesimi di millimetro (micron). Per consentire l'efficacia del trattamento laser, occorre prima di tutto asportare l'epitelio, lo strato più superficiale della cornea. Questo mini strato ricrescerà mediamente entro 2-3 giorni. Per proteggere l'occhio, che per questa ragione risulterà particolarmente irritabile nei primi giorni, al termine del trattamento viene applicata una lente a contatto protettiva che viene rimossa durante i controlli postoperatori, in genere alla prima settimana. Subito dopo l'intervento si possono presentare fastidi, come lacrimazione o sensibilità eccessiva alla luce, che scompariranno entro alcuni giorni. L'obiettivo del trattamento è quello di rendere il paziente autonomo dall'uso degli occhiali. E' possibile che dopo il trattamento rimanga un piccolo vizio di vista residuo che tuttavia risulta ininfluente dal punto di vista pratico. Entro tre mesi dall'intervento la visione sarà mediamente stabilizzata in maniera definitiva.

Chirurgia Refrattiva PRK Roma